Auguri a Zia Stella:altra centenaria di Gambatesa.
10 Gennaio 2014
Elezioni Comunali 2014: come le regole del gioco possono influenzare la politica locale.
25 Gennaio 2014

Un benefico silenzio assordante!

Manca qualche mese alle imminenti elezioni amministrative che interessano anche la nostra comunità ma un silenzio assordante sembra pervadere, indisturbato, questo tempo. Sentori sì ma certezze non ve ne sono.

In questo momento di così particolare indecisione mi sento di lodare l’eccezionale silenziosità delle forze politiche locali che potrebbero scendere in campo. E’ bene dunque non ridestare certi appetiti quiescenti che hanno qualificato, in malo modo, le precedenti consultazioni elettorali. E mi riferisco a quei sentimenti di vendetta, spesso partoriti a motivo di delusioni, e di odio che hanno diviso la nostra comunità, lacerata per troppo tempo da fazioni turbolente.

E allora, forse, sarà possibile parlare di una inversione di tendenza in questo senso?

Sarà possibile, a partire dalle prossime elezioni, dare un segno tangibile di una comunità che comincia a camminare unita per il bene di tutti?

Il mio auspicio è che si vada in questa direzione, è che finalmente si possa dare testimonianza di una maturità morale, prima di tutto, senza la quale non ci potrà essere maturità di idee e quindi politica.

Ecco che potremmo, dunque, parlare non più di discorsi di circostanza ma per la circostanza.

Potremmo valutare ciò che si può fare senza orientare le idee su ciò che non è stato fatto e senza biasimare i vizi, i difetti, gli errori o la condotta di alcuno, anche perché quel qualcuno è stato investito della funzione pubblica da altri.

Se è vero, come dice Aristotele, che “l’uomo è per natura un animale politico” è altrettanto vero che la politica non deve rendere l’uomo un animale, dissennato e irragionevole.

La politica deve essere uno strumento che unisce, proprio perché è per tutti (nel senso che è a beneficio di tutti e non di pochi).

La politica può e deve nobilitare una comunità, non con titoli, ma con esempi degni di essere noti e imitati.

Nelle varie arti ci sono e ci sono stati esempi che hanno elevato una comunità intera, l’ultimo in ordine cronologico è stato Claudio Abbado che ha onorato in Europa e nel mondo la grande tradizione musicale dell’Italia.

Perché in politica è così difficile averne?

Si sta presentando un’altra occasione per invertire la rotta (senza nessun riferimento) morale che ha sempre caratterizzato la propaganda elettorale a partire dalla quale sarà possibile dialogare (anche con il sottoscritto) in modo propositivo e costruttivo, e con umiltà, per il bene di tutti.

E’ l’attimo presente che dobbiamo cogliere perché è l’unica realtà che abbiamo tra le mani e che possiamo dominare.

Non lasciamocelo sfuggire ancora una volta!

Lascia un commento