Emergenza guerra Ucraina, conclusa la racconta fondi della Parrocchia San Bartolomeo Apostolo: donati 1.750 euro
8 Marzo 2022
Festività di San Giuseppe 2022: ritorna la processione
13 Marzo 2022

Riapertura castello Gambatesa: Sindaca “Proficuo il vertice di ieri. Si spera nella collaborazione di tutti per far si che le porte del nostro gioiello riaprano”

Ieri mattina alle 12.00, presso l’assessorato alla Cultura e al Turismo della Regione Molise, c’è stato l’incontro inerente la fruizione del maniero gambatesano sito nel pieno centro storico del borgo. 

Presenti alla tavola rotonda la Prima Cittadina di Gambatesa, Carmelina Genovese, il dirigente della direzione regionale Musei Molise, Dott. Enrico Rinaldi, il prof. Leandro Ventura del segretariato regionale del MIC (Ministero della Cultura) e il direttore del Castello di Gambatesa, Arch. Pierangelo Izzo.

Durante la riunione la Sindaca ha consegnato all’Assessore alla Cultura e al Turismo Vincenzo Cotugno le 1200 firme della petizione online, finalizzata alla sensibilizzazione dell’opinione pubblica al tema della ripresa e della tutela dei patrimoni culturali e per rendere tangibile la percezione collettiva circa l’importanza della residenza gentilizia.

Genovese dichiara: “Secondo quanto dichiarato dai dirigenti del MIC, il problema della carenza di personale, cui si deve la chiusura del maniero, è in fase di risoluzione, essendo ormai in procinto di ultimazione la procedura per il reclutamento di nuovo personale. Il dott. Rinaldi ha, comunque, rappresentato la possibilità di garantire, medio tempore, l’apertura del castello, almeno la domenica mattina, a partire dal mese di marzo, per poi puntare, da qui a qualche mese, all’apertura anche infrasettimanale.

L’Assessore, dal canto suo, ha ribadito l’importanza del Castello di Gambatesa rispetto alla strategia di sviluppo turistico del Molise, che la Regione intende attuare, e la necessità di incrementare anche le attività di valorizzazione del sito. 

A conclusione dell’incontro è stato siglato l’accordo tra il comune di Gambatesa e il MIC-Direzione regionale Musei Molise, con cui l’Ente locale, al fine di sopperire alla carenza di personale e contribuire all’apertura del castello, ha messo a disposizione 2 unità mediante l’attivazione di specifici Puc nell’ambito dei patti di lavoro con i beneficiari del redditi di cittadinanza. 

Stando a quanto emerso dalla riunione, confidiamo nell’impegno di tutti i soggetti preposti alla tutela dei beni culturali ed in particolare in quello della Regione Molise affinché si possa tornare a far leva su una concreta prospettiva di offerta turistica”.

Comments are closed.