Il convegno “Fede e servizio” rinviato al 28 ottobre
21 Ottobre 2021
Domenica 31 ottobre torna l’ora solare
23 Ottobre 2021

Gambatesa comune capofila vincitore del bando”Dottorati comunali” insieme a cinque borghi e Università degli Studi del Molise

Altro colpo messo a segno in termini di risorse economiche per il Palazzo municipale di Gambatesa, comune capofila, insieme ai centri di Riccia, Jelsi, Pietracatella, Gildone e Toro in collaborazione con l’Ateneo molisano, destinatario di 75.000 euro per l’avviso denominato “Dottorati comunali” del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione che punta a promuovere progetti per lo sviluppo del territorio.

La misura è sovvenzionata dall’Agenzia per la Coesione Territoriale ente sotto il controllo del Presidente del Consiglio dei Ministri e del Ministero per il Sud e la Coesione.

Tale finanziamento è destinato per:

  • garantire l’offerta e la piena accessibilità degli abitanti ai servizi essenziali (trasporto pubblico locale, istruzione e servizi socio-sanitari);
  • promuovere la ricchezza del territorio e delle comunità locali;
  • valorizzare le risorse naturali e culturali, attraverso la creazione di nuovi circuiti occupazionali;
  • contrastare lo spopolamento demografico e culturale.

Su 110 richieste di partecipazione, solo le prime 40 pervenute in ordine di tempo sono ammesse all’erogazione economica.

Le altre località ammesse al succitato stanziamento sono:

  • Claut (Dolomiti friulane) con Università degli Studi di Udine, 75.000 euro;
  • Padula (Vallo di Diano) con Università degli Studi di Roma 3, 75.000 euro;
  • Morino (Valle Roveto – Giovenco) con Politecnico di Milano, 75.000 euro;
  • Gessopalena (Basso Sangro Trigno) con Università degli Studi di Teramo, 75.000 euro;
  • Sepino (Matese) con Università del Salento, 75.000 euro;
  • Rezzoaglio (Antola – Tigullio) con Università di Genova, 75.000 euro;
  • Sondalo (Alta Valtellina) con Politecnico di Milano, 75.000 euro;
  • Unione dei Comuni delle Madonie (Madonie) con Università di Camerino, 75.000 euro;
  • Chiavenna (Valchiavenna) con Politecnico di Milano, 75.000 euro;
  • Unione Montana Alpi Graie (Val di Lanzo) con Università di Torino, 75.000 euro;
  • Aritzo (Gennargentu Mandrolisai) con Università degli Studi di Sassari, 75.000 euro;
  • Unione montana Spettabile Reggenza dei Sette Comuni (Spettabile Reggenza dei Sette Comuni) con con Università di Verona, 73.735,92 euro;
  • Santaseverina (Sila e Presila), con Università della Calabria, 56.537,28 euro;
  • Montone (Nord Est Umbria) con Università degli Studi di Perugia, 75.000 euro;
  • Montella (Alta Irpinia) con Università degli Studi di Napoli, 75.000 euro;
  • Unione Montana Comelico (Comelico) con Università degli Studi di Verona, 73.735,92 euro;
  • Stigliano (Montagna Materana) con Università degli Studi della Basilicata, 75.000 euro;
  • Montorio (Alto Aterno Gran Sasso) con Università di Teramo, 75.000 euro;
  • Vallo della Lucania (Cilento Interno) con Università degli Studi di Napoli Partenope, 75.000 euro;
  • Isola del Gran Sasso (Valfino-Vestina) con Università degli Studi di Teramo, 75.000 euro;
  • Navafeltria (Alta Valmarecchia) con Università degli Studi di Bologna, 75.000 euro;
  • Calice al Cornoviglio (Val di Vara) con Università degli Studi di Genova, 75.000 euro;
  • Vallepietra (Monti Simbruini) con Università della Tuscia, 75.000 euro;
  • Deliceto (Monti Dauni) con Politecnico di Bari, 75.000 euro;
  • Cortemilia (Val Bormida) con Università di Torino, 75.000 euro;
  • Scigliano (Reventino Savuto) con Università della Calabria, 56.537,28 euro;
  • Monte Sant’Angelo (Gargano), con Università degli Studi di Foggia, 75.000 euro;
  • Molina Aterno (Gran Sasso Valle Subequana) con Università Gran Sasso Science Institute, 75.000 euro;
  • Vizzini (Calatino) con Università degli Studi di Palermo, 70.764 euro;
  • Bivona (Sicani) con Università degli Studi di Palermo, 70.764 euro;
  • Poggio Orsini (Alta Murgia) con Università degli Studi di Bari, 75.000 euro;
  • Resia (Canal del Ferro – Val Canale) con Università degli Studi di Trieste, 75.000 euro;
  • Paluzza (Alta Carnia) con Università degli Studi di Trieste, 75.000 euro;
  • Norcia (Valnerina) con Università degli Studi di Perugia, 73.735,83 euro;
  • Trezzone (Alto Lago di Como e Valli del Lario) con Politecnico di Milano, 75.000 euro;
  • Acerenza (Alta Bradano) con Università degli Studi della Basilicata, 75.000 euro;
  • Unione Montana della Valle dell’Ossola (Valli dell’Ossola) con Università degli Studi Piemonte Orientale, 75.000 euro;
  • Unione Montana dei Comuni dell’Appennino Reggiano (Appennino Emiliano) con Politecnico di Milano, 75.000 euro;
  • Francavilla in Sinni (Mercure Alto Sinni Val Sarmento) con Università degli Studi della Basilicata, 75.000 euro.

Entusiasta il Sindaco di Gambatesa, Carmelina Genovese, che ha dichiarato:“Si tratta di un importante  risultato per i nostri territori che potranno fare del metodo e dell’approccio scientifico un prezioso strumento di facilitazione dei processi di superamento delle fragilità che connotano le aree interne. Con l’avvio del dottorato si rafforza il legame  tra università e territori con grandi benefici reciproci”.

Comments are closed.